JA slide show
 
Home
Pubblicato bando per affidamento lavoro tramite voucher
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Novembre 2014 13:33

foto vice sindacoQuesta Pubblica Amministrazione ha deciso di non intervenire più con tutele palliative per chi vive situazioni di disagi economici.
Il progetto varato dalla Giunta Comunale mira ad individuare lavori utili per la collettività, da far svolgere a disoccupati ed inoccupati, che saranno retribuiti mediante i "buoni lavoro", i cosiddetti voucher.
L'avviso pubblicato oggi, serve ad individuare i soggetti (disoccupati ed inoccupati) che hanno i requisiti e che saranno impiegati per pulizia del verde pubblico, manutenzione degli edifici pubblici, delle scuole, nonché di tutti quei lavori per la manutenzione dell'arredo urbano.
L'idea dei buoni lavoro non è nuova, fuori dall'Italia è già utilizzata da decenni e questa Pubblica Amministrazione ritiene che possa raggiungere due specifici obiettivi: rendere fruttuosa la spesa del Comune, perché gli effetti di questi lavori si riverbereranno positivamente sulla collettività; uscire dall'alveo del clientelismo evitando che "lavorino sempre i soliti", poiché il reclutamento avverrà mediante avviso pubblico.
Attraverso l'avviso pubblico sarà formata una graduatoria a cui attingere per fronteggiare le necessità di lavoro che man mano si presenteranno. La stessa graduatoria sarà integrata annualmente mediante la pubblicazione di nuovi avvisi pubblici.
L'utilizzo di lavoratori retribuiti mediante i voucher, rappresenta per questa Amministrazione Comunale un'alternativa all'assistenzialismo e offre l'opportunità a coloro che sono disoccupati ed inoccupati di prestare la propria attività lavorativa in settori che hanno un forte risvolto sociale.
L'iniziativa, fortemente voluta dall'intera Amministrazione Comunale, è stata realizzata con il prezioso ausilio dell'Ufficio del Personale e dei Servizi Sociali del Comune.
L'Avviso Pubblico, il modello di domanda da presentare, le autocertificazioni ed i documenti da allegare, sono pubblicati sul sito web del Comune e sono disponibili presso il Servizio Personale in Via Vespucci di Pisticci centro.
L'Amministrazione Comunale è costantemente impegnata a combattere gli effetti della crisi economica che ormai da alcuni anni rende difficile la vita di molti cittadini, intende aiutare chi non ha mai avuto un'occupazione o al momento è in uno stato di disoccupazione, con l'obiettivo di dare un sostegno al reddito delle famiglie pisticcesi.
Noi crediamo che questo non risolva del tutto i problemi occupazionali di questa Comunità, ma, nel contempo, siamo certi che questa iniziativa possa dare maggiore dignità a persone sfortunate sotto il profilo lavorativo, in quanto, sia pure per breve tempo, diverranno prestatori d'opera per la manutenzione e la salvaguardia dei beni comuni.
Dr. Domenico Albano – Vice Sindaco di Pisticci

Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Novembre 2014 19:30
 
Ex Club Med di Marina di Pisticci – Interesse di Valtur
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Novembre 2014 13:40

L'impegno dell'Amministrazione comunale finalizzato alla riapertura Villaggio turistico ex Club Med non è mai cessato e diversi gli incontri che si sono svolti proprio su interessamento del Sindaco Dr. Vito Di Trani.
Ricordiamo che presso la struttura turistica sono stati avviati, da parte della proprietà, degli interventi di ristrutturazione, necessari ad un suo riposizionamento commerciale, il cui costo è stimato in circa € 19,6 milioni.
Allo stato sono stati portati a termine i lavori di demolizione interni ai corpi di fabbrica, è stata completata la progettazione esecutiva, in linea con gli standard architettonici e funzionali definiti a livello internazionale, ed è stato realizzato il primo lotto di nuove reti di impiantistica primaria funzionali al blocco alloggi.
Attualmente i lavori sono fermi ed il blocco è determinato, a dire di Italia Turismo, dalla mancanza dell'intera copertura finanziaria. Diverse sono state le interlocuzioni dell'Amministrazione Comunale, con Italia Turismo, Invitalia e il Ministero allo scopo di coinvolgere partner interessati al progetto per poter finalmente riaprire il complesso turistico; in tal senso si deve registrare anche la forte attenzione della Presidenza della Giunta Regionale di Basilicata.
Tra gli operatori turistici coinvolti vi è anche Valtur che, interpellata dal Sindaco con una nota, ha manifestato l'interesse alla gestione della struttura ricettiva di Marina di Pisticci informando che è in corso uno studio di fattibilità dell'operazione.

Pisticci 19 novembre 2014

 
Green Lucania - "PARTECIPA"
PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Novembre 2014 16:54

L'Università di Napoli e il Comune di Pisticci, nell'ambito del  progetto GREEN LUCANIA hanno organizzato "PARTECIPA", una giornata di  incontro attivo per dare voce alla Comunità, che è invitata ad  esprimere il proprio punto di vista sui valori, i bisogni, le  aspirazioni, le idee, le visioni per il proprio territorio. Per partecipare è possibile compilare l'apposito questionario  predisposto sulla pagina facebook di Green Lucania (https://www.facebook.com/greenlucania?ref=bookmarks ) e prendere parte all'assemblea che si terrà il giorno 23 novembre prossimo presso la Delegazione Comunale di Marconia. Saremmo lieti di avere  il suo prezioso contributo che sarà elaborato e  citato all'interno dei report di presentazione del lavoro.

Allegati
FileDescrizione
Download this file (partecipa green lucania.pdf)partecipa green lucania.pdf 
Ultimo aggiornamento Martedì 18 Novembre 2014 17:19
 
Incontro in Regione su smaltimento reflui presso Tecnoparco – Aggiornamenti.
PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Novembre 2014 17:09

Si è concluso l'incontro in Regione che ha affrontato le problematiche relative allo smaltimento delle acque di strato, presso gli impianti di Tecnoparco di Pisticci Scalo, provenienti dal Centro Oli di Viggiano.
Come annunciato nella mattinata, il Comune di Pisticci, rappresentato dal Sindaco Vito Di Trani, dall'Assessore alla'Ambiente Pasquale Grieco, dal legale Anio D'Angella e dal Dirigente Antonio Grieco, ha ribadito i concetti espressi più volte anteponendo la tutela della salute dei cittadini ad ogni altra considerazione. Massima cura quindi della salute umana, mettendo in conto anche la chiusura dei pozzi petroliferi e l'interdizione dello smaltimento dei reflui provenienti dal COV presso l'impianto di Pisticci Scalo come da richiesta formulata dal Sindaco di Pisticci.
Analoghe preoccupazioni sono state manifestate dal Comune di Ferrandina, presente con l'Assessore all'Ambiente, che ha condiviso la posizione del Comune di Pisticci.
L'ARPAB sostiene che le quantità e la natura di radionuclidi rilevate non costituiscono nessun pericolo per la salute umana ma i dubbi che continuano a persistere sono relativi alle quantità sversate nel tempo e agli effetti prodotti sull'ambiente. A tale proposito la Regione chiederà l'intervento dell'Istituto Superiore per la Ricerca e lo Studio Ambientale e dell'Istituto Superiore della Sanità per uno studio approfondito delle variabili che la complessità della situazione impone.
La riunione è aggiornata a martedì 25 novembre prossimo e nel frattempo saranno condotte altre indagini per meglio definire i termini della problematica relativa alle quantità di sostanze radioattive rilevate, con l'ausilio degli organismi citati.
Qualora le risultanze dovessero non convincere del tutto, il Presidente Marcello Pittella si è impegnato ad adottare le misure atte ad interdire lo smaltimento dei reflui derivanti dalle estrazioni petrolifere così come richiesto dal Comune di Pisticci.

Pisticci 17 novembre 2014

 
Incontro in Regione su smaltimento reflui presso Tecnoparco.
PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Novembre 2014 17:08

Oggi alle 11,30 presso la Regione Basilicata ci sarà una riunione per affrontare le problematiche relative allo smaltimento delle acque di strato, presso gli impianti di Tecnoparco di Pisticci Scalo, provenienti dal Centro Oli di Viggiano. All'incontro sono invitati, dal Presidente Marcello Pittella, il Comune di Pisticci, il Comune di Ferrandina, l'ARPAB, l'Assessore Regionale all'Ambiente Aldo Berlinguer, il Dirigente del Dipartimento Ambiente, i rappresentanti dell'Eni e la Confindustria di Basilicata.
Al tavolo odierno la posizione del comune di Pisticci sarà irremovibile in ossequio alla legalità, alla salute, alla tutela dell'ambiente e al mondo del lavoro alla luce di quanto emerge dalla "relazione screening radiometrico c/o Tecnoparco" del 6 novembre scorso dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente e acquisita al protocollo del Comune di Pisticci con numero 0026001 nella stessa data.
Nella citata relazione L'ARPAB afferma che da rilievi effettuati su campioni prelevati da autobotti provenienti dal COV è stata riscontrata la presenza di radionuclidi 9 volte superiore alla quantità presente nell'acqua potabile e in misura minore tali sostanze sono state rilevate anche nei fanghi depositati negli impianti.
La salute delle persone e la tutela dell'ambiente non è negoziabile e in assenza di certezze scientifiche non è accettabile vivere con il dubbio che le scelte che si operano possano in qualche maniera minare la salute anche di un solo cittadino, questo al netto delle considerazioni di carattere generale sulle ricadute negative di questo tipo di attività sul turismo, l'agricoltura, le attività commerciali del territorio e la scarsa attrazione delle nostre zone per gli imprenditori la cui attività è legata all'agricoltura e alla zootecnia.
In considerazione di quanto afferma l'ARPAB, il Comune di Pisticci chiederà con fermezza l'inibizione del traffico dei reflui provenienti da Centro Oli di Viggiano e che la ricerca di sostanze radioattive sia estesa a tutte le autobotti in arrivo a Tecnoparco anche da altri luoghi.
A conforto di questa richiesta deve ritenersi sufficiente il solo fatto che l'AIA di Tecnoparco non prevede lo smaltimento di sostanze radioattive i cui impianti, quindi, non sono idonei a trattare acqua e/o fanghi radioattivi. Un approfondimento deve essere fatto anche sui codici CER con cui le acque di deiezione escono dal COV.
Siamo convinti, per le ragioni esposte, che il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, coadiuvato da tecnici solerti e capaci, come molte volte hanno dimostrato, saprà prendere la giusta decisione nell'interesse della collettività.
Anticipiamo che il Comune di Pisticci è determinato a far valere le proprie prerogative per impedire il trattamento di elementi radioattivi senza le necessarie autorizzazioni e in assenza di certezze scientifiche sugli effetti delle sostanze alfa e beta sulla salute e l'ambiente.

Pisticci 17 novembre 2014

 
Documenti relativi allo screening radiometrico effettuato da ARPAB presso Tecnoparco.
PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Novembre 2014 14:12

Al fine di dare massima diffusione e trasparenza alle questioni legate allo smaltimento di reflui presso gli impianti di Tecnoparco a Pisticci Scalo, pubblichiamo la nota di richiesta di chiarimenti da Parte del Dirigente del Dipartimento Ambiente della Regione e la nota esplicativa di Arpab. La prima, tra l’altro, recita: “Dall'esame che gli uffici competenti regionali hanno effettuato in ordine alla relazione di che trattasi è emersa la necessità che i dati indicati scaturenti dalle analisi effettuate vengano esplicitati ed interpretati dall'Arpab, unico soggetto, in quanto competente, a chiarire la valenza delle risultanze delle analisi effettuate. Pertanto, attesa la delicatezza della vicenda, la invito a voler con cortese urgenza fornire puntuali delucidazioni sulle risultanze dello screening radiometrico ed a precisare se sussistono allo stato attuale le condizioni di pericolosità per la salute e I'ambiente tali da esigere pronti interventi per garantire I'incolumità pubblica”.

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 7

Video Consigli Comunali

consiglio com

Chi è Online

 31 visitatori online

Vai alla pagina Facebook del Comune di Pisticci Vai alla pagina Twitter del Comune di Pisticci Vai al canale YouTube del Comune di Pisticci

bandiera verde 2013

Menu Rapido

Accedi all'Albo Pretorio on-line

bottone monitoraggio basento

bottone inquinamento em

Accedi al Sitofono per chiamare il Comune di Pisticci

TASI 2014

Clicca per leggere le informazioni sugli importi, le scadenze e le modalità di pagamento

tasi

IMU 2014

Clicca per leggere le informazioni sugli importi, le scadenze e le modalità di pagamento

Clicca per accedere alle informazioni sul pagamento

Calendario disinfestazioni

calendario disinfestazione 2014

I Love Pisticci Zero Rifiuti

Servizio raccolta RAEE
Clicca per ingrandire


Video spot della campagna di comunicazione Pisticci Zero Rifiuti per l'avvio di un nuovo sistema di raccolta differenziata nel Comune di Pisticci.
Clicca per avviare il video

Mappa Turistica

Visualizza la Guida

Newsletter Gal Cosvel

Clicca per accedere alla newsletter Gal Cosvel

Newsletter

Agricoltura e Ambiente Accedi alla Newsletter dell'Assessorato all'Agricoltura e Ambiente cliccando sul seguente bottone agr amb Inserendo il tuo nome e cognome e la tua email nel modulo sotto riportato, potrai ricevere nella tua casella di posta gli articoli della newsletter a cura dell'Assessorato all'Agricoltura e Ambiente
Agricoltura & Ambiente



Banner



Iniziative e novità

pecAttivazione Posta Elettronica Certificata (PEC)
Si è provveduto a dotare il Protocollo Generale e ciascun Settore della PEC... [leggi tutto]
progetto_capsda_logoProgetto CAPSDA
Centri di Accesso Pubblico Servizi Digitali Avanzati. Anche a Pisticci